Francois VILLEROY DE GALHAU ospite dell’Osservatorio Permanente Giovani – Editori

You are here: Home » news » Francois VILLEROY DE GALHAU ospite dell’Osservatorio Permanente Giovani – Editori

Un altro grande incontro a Firenze al Teatro Odeon di Firenze si è tenuto oggi nel contesto della terza edizione del progetto “Young Factor” a.s. 2016/2017 promosso dall’Osservatorio Permanente Giovani – Editori davanti a oltre 1000 studenti italiani che partecipano all’iniziativa. L’appuntamento che prosegue il cammino già avviato, ormai da anni, dall’Osservatorio nel rilanciare una nuova sfida civile e sociale, tesa a elevare il livello di alfabetizzazione economico – finanziaria degli studenti, promosso in partnership con Intesa Sanpaolo, Banca Monte dei Paschi Siena e Unicredit, ha avuto come ospite d’eccezione il Governatore della Banca di Francia Francois Villeroy de Galhau.

Allo stesso ciclo, hanno già preso parte, nelle scorse edizioni anche il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, Jean-Claude Trichet già Presidente della Banca Centrale Europea, ed il Governatore della Deutsche Bundesbank, Jens Weidmann, il Governatore della Banca d’Olanda Klass Knot e il Governatore della Banca di Spagna Luis M. Linde. “Young Factor” è attualmente l’iniziativa di alfabetizzazione economico – finanziaria leader nel Paese per numero di studenti coinvolti nelle scuole secondarie superiori. Un progetto teso a elevare il livello di alfabetizzazione economico – finanziaria degli studenti delle scuole secondarie superiori italiane. Un progetto così giovane ma che già ha riscosso molto successo. Il Presidente dell’Osservatorio Permanente Giovani – Editori Andrea Ceccherini  nel corso del suo intervento introduttivo, ha sottolineato che “L’ignoranza costa. E l’ignoranza economico – finanziaria costa cara.  Noi dell’Osservatorio crediamo che laddove c’è più ignoranza si debba rispondere con più educazione. “Young Factor” è  nato per questo, per promuovere una grande opera di alfabetizzazione economico finanziaria nelle scuole secondarie superiori del Paese. E il fatto che già oggi mezzo milione di studenti ci segua è un segno che da fiducia e coraggio. Un segno che dimostra che c’è una generazione che non si è rassegnata all’idea di  lasciare il Paese indietro, ma che fa la sua parte, per spingerlo avanti.”

Condotto dal Vice direttore del Corriere della Sera Federico Fubini, ha visto come protagonista il Governatore della Banca Centrale di Francia che, incalzato dalle domande di Fubini e soprattutto da quelle degli studenti in sala ha affrontato vari temi: dall’Europa all’Euro, dalla crisi mondiale che ha colpito molti paesi in questi anni a quale è l’immagine che hanno, dell’Italia e degli italiani, i paesi Europei, fino all’importanza e alla necessità di una maggiore alfabetizzazione economico-finanziaria dei giovani. Il Governatore della Banca di Francia Francois Villeroy de Galhau aprendo il suo intervento rivolgendosi alla platea del teatro gremito con 1000 studenti provenienti da tutta Italia ha detto: “grazie per l’invito di Andrea e grazie all’Osservatorio Permanente Giovani – Editori per avermi invitato oggi a Firenze a parlare con Voi giovani” . Poi quando sono iniziate le domande degli studenti del pubblico ha voluto complimentarsi con loro dicendo: “sono impressionato dal livello delle vostre domande. Sono abituato a quelle dei giornalisti ma anche le vostre sono veramente appropriate e interessanti”. Una particolare attenzione Il Governatore Villeroy, intervenuto nel giorno in cui si festeggiava il 25°anniversario del Trattato di Maastricht, lo ha riservato proprio a questa celebrazione e al significato che ha rappresentato in questi anni presentando dati a confronto tra il prima e il dopo l’ingresso del Trattato. 


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>