Il progetto per l’alfabetizzazione economico-finanziaria dei giovani nelle scuole

“Young Factor” è il progetto nato dalla volontà dell’Osservatorio Permanente Giovani-Editori di lanciare una nuova sfida civile e sociale, tesa ad elevare il livello di alfabetizzazione economico-finanziaria degli studenti italiani ed a contribuire così a colmare quel gap di competitività dei nostri giovani rispetto ai loro coetanei europei. Per lanciare questa sfida ha scelto dei nuovi compagni di viaggio, tre grandi istituti bancari del nostro Paese, Intesa Sanpaolo, Banca Monte dei Paschi di Siena e UniCredit.

“Young Factor” è un progetto nato per superare lo spread competitivo e coinvolgere in questa sfida tutti quegli attori che nel Paese vogliono contribuire a favorirla, così che possano unire le forze per far crescere la cultura economico-finanziaria dei più giovani e per far compiere un passo avanti al Paese. Questo progetto si prefigge di realizzare quindi un percorso di alfabetizzazione economico-finanziaria su misura per lo studente, per supportarlo nella formazione di queste nuove competenze disciplinari.

La Formazione: quella del docente, che è il punto di riferimento grazie al quale il percorso di educazione può cominciare a prendere forma all’interno del contesto scolastico, trasferendo la stessa formazione agli studenti. I docenti, formatori per gli studenti, vengono costantemente assistiti in questo compito da un team di collaboratori e da un call center dedicato che si occupa di rispondere, nel corso di tutto l’anno scolastico, a dubbi e domande inerenti il progetto.

Il Libro di Lavoro: viene messo a disposizione del docente e degli studenti un team di formatori e docenti delle migliori università italiane, autori di un libro di lavoro, corredato di una serie di schede didattiche, e di dieci video lezioni legati alle schede.

Gli Incontri: incontri sul territorio con giornalisti ed esperti ma anche maggiori occasioni di incontri e di confronto grazie ad una serie di appuntamenti unici come l’evento “YOUNG FACTOR. Un dialogo tra giovani, economia e finanza” o come l’incontro di lancio del progetto che ha visto come protagonista l’ex Governatore della BCE, Jean-Claude Trichet, che permette agli studenti di confrontarsi con ospiti nazionali e internazionali. Jens Weidmann, protagonista assoluto. Il Governatore della Banca Centrale d’Olanda, Klaas Knot, è stato invece il protagonista dell’incontro conclusivo dell’edizone 2015/2016. Protagonisti invece dell’edizione 2016/2017 sono stati il Governatore della Banca di Spagna, Luise Maria Linde, e il Governatore della Banca di Francia, Francois Villeroy de Galhau. Tutti gli incontri permettono agli studenti di confrontarsi con ospiti nazionali e internazionali, senza filtri.

La Ricerca: il progetto viene monitorato attraverso una ricerca condotta, come per l’iniziativa de “Il Quotidiano in Classe”, dagli esperti dell’Istituto GfK Eurisko per conoscere i livelli di soddisfazione e il livello di apprendimento in materia di educazione economico-finanziaria, di quelli che sono i protagonisti principali di questa nuova sfida, gli studenti e i docenti.

Ricerca

Il progetto “Young Factor” è stato monitorato attraverso l’annuale ricerca condotta dagli esperti dell’Istituto GfK Eurisko. L’Osservatorio Permanente Giovani-Editori si avvale sin dal primo anno di attività della collaborazione di questo che uno dei più autorevoli istituti di ricerca, al fine di monitorare l’andamento delle proprie iniziative.

Grazie alla ricerca è stato dunque possibile monitorare l’andamento dell’iniziativa rilevando quello che è il livello di soddisfazione dei partecipanti e quelli che sono i bisogni di studenti e docenti coinvolti, ma soprattutto è stato possibile monitorare il livello di apprendimento dei giovani in materia di educazione economico-finanziaria.

Grazie ai risultati di questa prima ricerca sarà anche possibile individuare ed approfondire un tema specifico, inerente l’alfabetizzazione economico-finanziaria, proposto proprio dagli studenti.


I compagni di viaggio

L’Osservatorio Permanente Giovani-Editori è attualmente affiancato nella sua opera di alfabetizzazione economico-finanziaria dei giovani studenti italiani da tre grandi istituti bancari: Intesa Sanpaolo, Banca Monte dei PaschiUnicredit  hanno accettato di essere parte attiva, anche come soci, di questa nuova grande sfida sociale e civile, che, di pari passo con l’educazione all’informazione di qualità, vuole contribuire a rendere i giovani di oggi dei cittadini di domani più consapevoli della padronanza della propria testa e di quella dei propri mezzi. Le tre banche hanno sottoscritto insieme all’Osservatorio un vero e proprio protocollo d’intesa che sarà aperto alla successiva sottoscrizione di tutti quegli istituti bancari che vorranno, insieme all’Osservatorio, fare dell’alfabetizzazione economico-finanziaria anche la propria mission.