"Young Factor: un dialogo tra giovani, economia e finanza"- Edizione 2022

DOMANI SI APRE “YOUNG FACTOR: UN DIALOGO TRA GIOVANI, ECONOMIA E FINANZA”

Un grande evento a cui parteciperanno il Vice Presidente della BCE e 6 governatori di banche centrali europee a confronto con 400 studenti europei.

Domani sarà  il grande giorno in cui prenderà il  via la conferenza internazionale “Young Factor: un dialogo tra giovani, economia e finanza” che si terrà a Milano il 14,15,16 giugno 2022.

Nella prima giornata interverranno sin dalla mattina alle 11: Andrea Ceccherini (Presidente dell’Osservatorio Permanente Giovani-Editori), Jean-Claude Trichet  (già Presidente BCE) Luca Maestri (Vice Presidente e CFO Apple) e Antonio Patuelli (Presidente ABI) che chiuderà i lavori. Il pomeriggio invece vedrà salire sul palco due grandi banchieri internazionali come il Ceo di Deutsche Bank Christian Sewing e il Group Ceo di UBS Ralph Hamers oltre al Ceo UniCredit Andrea Orcel.

Le giornate proseguiranno nei giorni successivi con grandi ospiti per la prima volta tutti insieme come il Vice Presidente della BCE, Luis De Guindos, e i 6 Governatori di Banche Centrali europee: Mario Centeno (Governatore Banco de Portugal), Pablo Hernandez De Cos (Governatore Banco de Espana), Klaas Knot (Presidente De Nederlandsche Bank), Joachim Nagel (Presidente Deutsche Bundesbanlk), Francois Villeroy de Galhau (Governatore Banque de France) e Ignazio Visco (Governatore Banca d’Italia) insieme a diversi banchieri nazionali e internazionali, autorevoli rappresentanti del mondo finanziario e del giornalismo italiano ed estero si confronteranno con i 400 giovani europei delle scuole secondarie europee. Un’occasione unica per discutere a livello internazionale su come far crescere l’alfabetizzazione economico-finanziaria tra i giovani e il loro senso di appartenenza all’Unione Europea.

Tutte le giornate dei lavori del convegno potranno essere seguite in live streaming sulla homepage di questo sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.